giovedì 19 giugno 2014

Il Vino - Regalo ideale... Sì, ma... Quale? Come? Perché?

Il Vino è da sempre un must per quanto concerne la regalistica ed in particolare quella "last minute", ma in realtà, l'effetto che la bottiglia (o meglio, le bottiglie, dato che il "Galateo del Vino" impone che l'ospite porti almeno 2 bottiglie in caso una sappia di "tappo" e che venga aperta e bevuta insieme il giorno stesso) può avere su alcuni destinatari di tale regalo può essere riduttivo o non gradito. Inoltre, un ulteriore errore, è quello di pensare che il regalo ideale per un Wine Lover sia proprio il Vino... senza chiedersi "Quale?" - "Quando?" - "Perché?"... in quanto noi amiamo essere molto pignoli ed a meno che non conosciate perfettamente i gusti del vostro amico/conoscente/parente, evitate! Ovviamente ci sono delle eccezioni che confermano la regola... vini d'annata, grandi etichette o vini meno conosciuti, ma frutto di un'attenta ricerca o magari di un vostro viaggio nelle zone di produzione di quel determinato vino, saranno sempre bene accetti!

In linea di massima, le dritte che posso darvi sulla scelta del Vino da regalare sono le seguenti:
Riflettete bene sulla personalità e sui gusti del destinatario. Avrete sicuramente partecipato ad altri eventi (pranzi, cene ecc...) con questa persona, quindi vi sarete fatti un'idea riguardo i suoi gusti in fatto di Vino... ama più i rossi di grande struttura? Preferisce i bianchi, magari aromatici? E' un appassionato/a delle bollicine? O volete colpirlo/a con la dolcezza di un passito?Nella remota circostanza in cui non conosciate il destinatario, ma vogliate comunque optare per il Vino come vostro regalo, informatevi riguardo il Menù che vi aspetta e cercate il vino più giusto da abbinare almeno ad una portata di tale Menù, in modo da avere la serenità di aver contribuito ad una maggior piacevolezza dell'evento stesso.
E' un uomo o una donna? Il genere del destinatario è in media determinante per la scelta, in quanto, se è vero che i grandi vini, magari rossi invecchiati, piacciono trasversalmente a uomini e donne la preferenza per le "bollicine" da parte delle donne (Champagne e Franciacorta primi fra tutti) ed i rossi di struttura per gli uomini (base sangiovese in primis) è ormai appurata.
Il destinatario è un Wine Lover o ancor "peggio" un Sommelier? Valutate con attenzione se il destinatario è un amante del vino e quanto consumo ne fa. Inoltre cercate di riflettere su quanto il Vino sia presente nella sua vita: visita spesso cantine, acquista diversi vini importanti, parla spesso di vino mentre è con voi, ha una discreta cantina personale? Queste informazioni possono aiutarvi a scegliere il vino perfetto, in quanto i palati meno allenati prediligono i vini profumati a tendenza dolce, mentre quelli più evoluti, quelli secchi ed austeri.
Quale formato scegliere? Sicuramente con una bottiglia in formato Magnum vi assicurereste un impatto più importante dell'oggetto stesso ed un prodotto che ha avuto un affinamento più importante. Se vale, però, il discorso riguardante il fatto che la bottiglia va bevuta insieme il giorno stesso, il fatto di avere una sola bottiglia potrebbe farvi incorrere nel problema di dover rinunciare all'intero contenuto nel caso "fosse passato a peggior vita", quindi le due 0,75l sono la scelta migliore.

La confezione giusta? Corredare il vostro regalo con una confezione importante, sarà sicuramente un'ulteriore segnale della vostra attenzione e della cura che avete riposto nel dono. Esistono cassette in legno o altri materiali recanti il logo dell'azienda o "pulite", magari contenenti un mini-kit da "degustazione", o, ancora, eleganti buste o semplici cartoni prodotti appositamente per confezionare le bottiglie di vino. Sta solo a voi scegliere in base ai gusti del destinatario ed al vostro budget.
Se avrete l'accortezza e la fortuna di recarvi in una Cantina per l'acquisto del vostro regalo, sarà la stessa cantina a consigliarvi la confezione ideale, come, ad esempio, le cassette di Brunello di Montalcino dell'azienda Le Potazzine che trovate nella foto qui sotto.


Infine una curiosità, che ci tenevo a far presente, riguarda la sempre più frequente tendenza che hanno gli Sposi italiani e stranieri di scegliere il Vino come cadeau de mariage, o meglio, come bomboniere di nozze enologica.


Foto di una bottiglia personalizzata dell'Azienda Lodali: www.lodali.it
Bottiglie con etichette e/o packaging personalizzati, dapprima utilizzate soprattutto per regalistica aziendale, stanno sostituendo, insieme ad altre eccellenze enogastronomiche (miele, olio, confetture, aceto balsamico ecc...), la classica bomboniera "prendi polvere" e la cosa non può che farci piacere, ma attenzione alla scelta! Un matrimonio è un evento che vede come invitati un gruppo molto eterogeneo di persone, tra i quali, sicuramente troveremo qualche amante del Vino, ma con buone probabilità la maggior parte delle persone saranno completamente ( o quasi ) estranee all'argomento. Quindi, la scelta più giusta sarà quella di scegliere un Vino che rappresenti o il territorio di provenienza degli Sposi (o di uno dei 2) o il territorio nel quale si celebreranno e festeggeranno le nozze.

Elenco blog personale