lunedì 23 giugno 2014

Langhe-Roero e Monferrato dichiarati patrimonio dell’umanità dall'Unesco

Oggi a Doha il Comitato Unesco ha insignito i Paesaggi Vitivinicoli delle Langhe-Roero e Monferrato della nomina a Siti Culturali Patrimonio dell’Umanità.

Era ora diciamo noi e dicono gli associati dell'Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato, che ormai dal 2011 si è attivata per la promozione di questa splendida area dalla ricchezza paesaggistica, vitivinicola e culturale inestimabile. Erano anno che si attendeva questa decisione, che tardava ad arrivare, ma come si dice in questi casi "l'importante è che sia arrivata"!

Un grande coinvolgimento di territorio del vino che si estende in oltre 10.780 ettari di territorio, con 6 componenti principali. I siti Patrimonio dell’Umanità sono:

-         La Langa del Barolo

-         Le colline del Barbaresco

-         Il Castello di Grinzane Cavour

-         Canelli e l’Asti Spumante

-         Nizza Monferrato e il Barbera

-         Il Monferrato degli Infernot


Con questo inserimento l'Italian raggiunge il numero tondo di 50 siti che fanno parte della World Heritage List dell’Unesco, il patrimonio artistico e ambientale dell’umanità.
L'Italia conferma, così, grazie alle terre piemontesi tanto case a noi amanti del Vino, la sua indiscussa leadership mondiale per numero di siti inseriti in questa prestigiosa lista.

Elenco blog personale