martedì 20 gennaio 2015

Poggio Grande: Vini Toscani della Val d'Orcia

Mi sono reso conto, giorni fa, parlando con un Amico che, pur avendo vissuto per 7 lunghi anni in Toscana e tornandoci tutt'ora, spesso, nel mio Blog ho parlato davvero poco di Cantine toscane, ecco perché ho deciso di riprendere il Tour di queste regione partendo da una Azienda Agricola consigliatami proprio da un Amico: l'Az. Agr. Poggio Grande di Castiglione d'Orcia (Siena).
Gestita dalla da diverse generazioni dalla famiglia Zamperini, la fattoria "Poggiogrande", ospita vigneti, oliveti e boschi nei quali vengono allevati cavalli ed i pregiati suini di cinta senese. 

A noi, però, interessa l'Azienda Vinicola, alla quale Luca, il proprietario, si è dedicato personalmente e, oserei dire, maniacalmente negli ultimi anni selezionando i migliori terreni dove impiantare i nuovi vigneti e le attrezzature più moderne per la vinificazione.
La ricerca, continua ed imperitura,  è volta da una parte a rispecchiare la tradizione contadina tramandata di padre in figlio per generazioni dalla famiglia Zamperini e dall'altra, invece, a proporre Vini di grande apprezzabilità sia a livello nazionale che internazionale.

Passiamo ora ai Vini, che come sempre, valgono più di mille parole:

Sesterzo Orcia rosso DOC 2012:  Sangiovese grosso, di carattere e struttura, da far pensare al suo più altolocato cugino Brunello. Il naso è quello classico del Sangiovese, con frutti rossi maturi, prugna ed aromi legnosi e di tabacco ed una leggera nota vanigliata.
Il sorso è pieno ed avvolgente, con tannini che si dimostrano ben educati e mai sopra le righe, ma è la persistenza a fare la differenza. Sicuramente questo è un Vino che non teme il trascorrere imperterrito del tempo e che sa farsi apprezzare anche da solo, magari di fronte ad un camino scoppiettante. Se da soli o in compagnia e...soprattutto...con che tipo di compagnia decidetelo voi! Dato che io ho avuto modo di conoscere questa Cantina grazie ad un Amico, spero non vi dispiaccia se mi permetto di consigliarvi di provarlo proprio tramite il suo sito: shop.vinoedaltro.it.

Scorbutico Orcia Rosso DOC 2012: il classico taglio bordolese made in Tuscany? Si, ma con una potenza espressiva che lo fa emergere in questo, ormai, saturo contesto.
Nel calice un bel rosso granato con riflessi rubino.  Naso forte e ben distinto con sentori di torrefazione e spezie supportati da note di frutti rossi e di bosco. Un Vino forte, ma equilibrato, con un'ottima concordanza gusto-olfattiva. Come detto sopra, qualora vogliate provare questo Vino potete trovarlo qui: shop.vinoedaltro.it.

Ci sarebbe anche un'altra chicca, che ho avuto modo di assaggiare in anteprima...così in anteprima che il Vino in questione non ha ancora un nome, ma ha tutto ciò che si può chiedere ad un bianco 50% uve Marsanne e 50% Rousanne...queste uve di chiara origine francese, più precisamente del Rodano, che in Italia vengono utilizzate poco e soprattutto, proprio in Toscana e Liguria (la Roussanne) e nel piacentino (la Marsanne), vantano entrambe una carica aromatica ed un'acidità che se ben assemblate, possono dare davvero un prodotto unico!  E' questo il caso del nuovo bianco di Poggio Grande, del quale, sono certo, sentiremo parlare molto in futuro, in quanto è uno di quei Vini la quale unicità è palese sin dalla prima volta in cui metti il naso nel bicchiere.
Intensi gli aromi erbacei, di té matcha, quasi balsamici con un finale amandorlato ed un educatissimo sentore boisé. Il sorso è fresco, minerale ed ancor più intenso del naso, con una lunghezza inattesa per un Vino che ancora deve finire il suo corso in bottiglia, ma che è già una piacevolissima realtà. Emozionante!
 +  in prospettiva!

Da notare, inoltre, che quest'azienda produce anche un ottimo olio toscano e dato che si organizzano gustosissime degustazioni in loco, il mio consiglio è quello di farvi un bel giretto se siete da quelle parti. Vi troverete in un contesto naturale e paesaggistico di rara bellezza e sarete accolti da grande ospitalità ed ottimi prodotti. La Toscana è anche questo!

Ringrazio, infine,  Fausto Gregori per la segnalazione, ed essendo io quello che conclude ogni suo articolo con la frase che troverete qui sotto, non c'è cosa migliore della condivisione, di bottiglie, ma anche di informazioni riguardo Vini e Cantine!

...Wine is sharing!

Elenco blog personale