venerdì 6 marzo 2015

Chi è più intelligente beve di più o di meno? Mettetevi d'accordo!

Chi è più intelligente beve più alcol o meno alcol?
Care università (a patto che gli studi citati siano reali) mettetevi d'accordo!

Ogni giorno seguo le notizie sul Vino che trovo in giro per il web ed oggi ho letto una notizia riguardo la relazione fra intelligenza e consumo di alcol ed altre sostanze che creano dipendenza, che gira su alcuni noti quotidiani online, ma mi sono subito ricordato che neanche un mese fa ne avevo letta una similissima, ma in cui si sosteneva una tesi completamente opposta su un altro quotidiano... le cose quindi sono due: o ci prendono in giro al fine di accumulare visite (pratica ormai stra-attuata e stra-appurata) oppure queste università si divertono a fare ricerche contraddittorie tanto perché nel mondo non c'è altro da ricercare...giusto? La cura contro il Cancro? Le staminali? Proprio ieri sentivo che ancora siamo alla ricerca di una cura contro l'HIV... però di ricerche inutili e, spesso, idiote le università di mezzo mondo ne sfornano a iosa! Scusate lo sfogo, ora torno in me!

La prima notizia parlava di un studio svedese sull'alcolismo che sosterrebbe che più probabile che le persone con un QI più basso assumano quantità di alcolici maggiori rispetto a quelle dotate di un QI superiore.
La ricerca, pubblicata su Alcoholism Clinical and Experimental Research, è stata effettuata dai ricercatori del Karolinska Institutet che hanno analizzato un campione di 49,321 uomini svedesi nati tra il 1949 e il 1951, arruolati per la leva obbligatoria tra il 1969 e il 1971. Gli studiosi hanno analizzato i test relativi al QI sostenuti dai soggetti quando si sono arruolati, il loro consumo di alcol e di tabacco, le abitudini di consumo rilevate e le condizioni mediche relative a ogni individuo.
I risultati dell'esperimento hanno indicato una corrispondenza diretta tra i risultati peggiori conseguiti nei testi per la valutazione del QI e il maggiore consumo d'alcol; di conseguenza i ricercatori hanno concluso che "Un QI maggiore induce a comportamenti più salutari per l'organismo". Nulla di più ragionevole, no?

Una delle fautrici di questa encomiabile ricerca ha precisato, però, che i risultati dello studio potrebbero variare a seconda dei Paesi e delle culture prese in considerazione, specialmente per quanto riguarda le donne: "Bisogna fare molta attenzione a non generalizzare i risultati di questa ricerca ampliandoli fino a comprendere anche le donne, considerando il fatto che i loro modelli di consumo e le quantità di alcol assunte variano considerevolmente se paragonate a quelle degli uomini".

E in effetti sia uno studio del 2010 effettuato dalla London School of Economics sia il nuovo studio pubblicato di recente sulla Review of General Psychology, frutto di un’indagine condotta su un gruppo di 1.500 volontari, sosterrebbero il contrario.
E' proprio di questa ultima ricerca che vi parlavo quando ho citato una notizia letta oggi. Sembrerebbe che in questo caso il test di intelligenza sia stato somministrato (si dice così in psicologia...chi sa se ci vuole haccp :-p ) ad un campione di persone, che a sorpresa, ha dimostrato che i più dotati intellettualmente, ovvero quelli con un QI più elevato, sembrano essere quelli con il vizio dell’alcol. Secondo lo psicologo John D. Mayer, della Western Reserve University, infatti, le persone con un quoziente intellettivo più alto siano più propensi ad un consumo di alcolici maggiore, unitamente a quello di sostanze stupefacenti e tabacco.




Per concludere...io mi chiedo, ma queste ricerche che senso hanno?!? Ah sì...quello di far scrivere un nuovo post a me! Contente/i? Ora avete le idee un po' meno chiare?!?
Tornando seri per un istante, io so solo che chi abusa di alcol e/o di droga, scusate la demagogia, ma lo penso davvero, non può essere considerato poi così intelligente ed ancor meno se si pensa che entrambi abbiano un effetto negativo, appurato, sui neuroni. 


L'equilibrio è tutto così nella vita, così nei rapporti, così nell'approccio al Vino... per quanto riguarda droghe ed eccessi di altre tipologie l'equilibrio risiede semplicemente nel starne equamente distanti!

Elenco blog personale