lunedì 4 maggio 2015

Terroir Marche - Degustazioni e dibattiti sul Vino etico e biologico

Condivido con Voi questo evento al quale ho deciso di partecipare, in quanto si prospetta davvero interessante, sia in termini di degustazione, che per quanto riguarda laboratori, incontri e dibattiti dentro ed intorno al mondo del Vino "etico" e biologico.


Sabato 16 e domenica 17 maggio, nella città picena, in programma incontri, degustazioni e laboratori con giornalisti ed esperti del settore dedicati ai vini e al territorio marchigiano. Focus su cultura, ambiente e un’agricoltura etica e biologica

Terroir Marche, infatti, sarà una full immersion nel cuore della viticoltura delle Marche attraverso incontri, degustazioni guidate e laboratori con noti esperti del settore per imparare a conoscere le peculiarità delle diverse aree di produzione di questa regione e scoprire un nuovo modo di intendere il vino che ha portato undici vigneron provenienti dalle campagne di Ancona, Ascoli, Macerata e Pesaro a stringere un patto comune nel segno di un’agricoltura “etica e biologica”.

Sabato 16 e domenica 17 maggio andrà in scena ad Ascoli la prima edizione di “Terroir Marche – Vini e vignaioli bio in fiera”, evento culturale ed enogastronomico che riunirà giornalisti, sommelier e wine lover da diverse parti d’Italia per confrontarsi sullo stato dell’arte dell’enologia regionale e conoscere da vicino la scelta di un giovane consorzio nato per promuovere una viticoltura d’eccellenza capace di porre al centro delle proprie azioni l’uomo e la natura. Troverete il programma della manifestazione qui: www.terroirmarche.com/fiera/programma.html.

E proprio il terroir, nella sua accezione enologica, ma anche ambientale e culturale, sarà al centro di cinque laboratori guidati da grande firme del giornalismo enogastronomico italiano ed europeo. “Il Montepulciano racconta le Marche”, “Castelli di Jesi Gran Cru”, “La montagna delle Marche”, “Il lato bianco del Piceno” e un “Fermento Marche, confronto laico su lieviti e terroir” sono i titoli dei seminari a numero chiuso nei quali, con il calice in mano, i partecipanti potranno scoprire da vicino caratteristiche tipiche e particolari meno noti dei vitigni più rappresentativi delle Marche e dei loro territori d’elezione. Il Verdicchio dei Castelli di Jesi e il Verdicchio di Matelica, il Falerio dei Colli Ascolani, il Rosso Piceno, il Pecorino di Offida e tutti gli altri vini bianchi, rossi e rosati prodotti dalle undici cantine del consorzio Terroir Marche saranno proposti in mescita nelle aree destinate alla degustazione e abbinati a sapori tipici della gastronomia locale e a piccole preparazioni a cura degli chef del territorio.

Saranno, infatti, sei grandi firme del giornalismo enogastronomico italiano ed europeo a raccontare le Marche del vino in occasione della prima edizione di “Terroir Marche – Vini e vignaioli bio in fiera” e sul sito web www.terroirmarche.com si sono aperte le iscrizioni per partecipare ai laboratori di degustazione dedicati ai vini e ai vitigni regionali: cinque lezioni d’autore guidate da sei affermati opinion leader del settore che proporranno all’interno di Palazzo dei Capitani altrettante visioni inedite dell’enologia marchigiana attraverso vini d’eccellenza, “verticali” tra più annate e anteprime assolute.
Eccovi i laboratori ai quali poter partecipare:

Sabato 16 maggio, alle ore 11, l’autore televisivo e giornalista enogastronomico Paolo De Cristofaro racconterà i vini e le denominazioni che, contrariamente a un immaginario diffuso, hanno una natura intimamente montana nel laboratorio “La Montagna delle Marche”. Mentre alle ore 15 il giornalista, scrittore e docente Giampaolo Gravina focalizzerà l’attenzione su “Il lato bianco del Piceno” e la vocazione bianchista che sta maturando sempre più in un’area tradizionalmente rossa. Alle ore 17 il curatore dell guida “Slow Wine” Fabio Giavedoni e il giornalista Walter Speller, autorevole firma di Jancisrobinson.com, guideranno i partecipanti in un percorso inedito e non ideologico su fermentazioni spontanee e lieviti selezionati nel laboratorio “Terroir Marche, confronto laico su lieviti e terroir”.

Domenica 17 maggio, alle ore 11, Sandro Sangiorgi, giornalista e scrittore ideatore del progetto Porthos, affronterà l’insidioso e affascinante legame tra il Montepulciano e le Marche tra evoluzioni passate, scenari presenti e prospettive future all’interno del laboratoro “Il Montepulciano nelle Marche. Un romanzo di formazione”. Mentre alle ore 15 Armando Castagno, docente, degustatore e collaboratore della rivista Vitae e della Guida ai vini d’Italia Ais, nel laboratorio “Castelli di Jesi Grand Cru” presenterà l’ambiziosa visione dei vignaioli di Terroir Marche per quanto riguarda il possibile futuro territoriale di questo grande vino bianco dal profilo mondiale. Il Verdicchio viene oramai riconosciuto come un grande vino bianco mondiale. Sarà possibile in futuro affrancarsi dal predominio del vitigno e andare verso una vera viticoltura di territorio? I vignaioli di Terroir Marche credono che il prossimo passo sia esattamente questo. Cupramontana come Mersault, San Paolo come Montrachet: paragoni forzati ed irriverenti oppure la strada verso il futuro dei Castelli di Jesi?

Eccovi le 11 Cantine partecipanti:
Aurora (Offida - Ascoli Piceno)
Collestefano (Castelraimondo - Macerata)
Fiorano (Cossignano - Ascoli Piceno)
La Distesa (Cupramontana - Ancona)
La Marca Di San Michele (Cupramontana - Ancona)
La Valle Del Sole (Offida - Ascoli Piceno)
Pantaleone (Ascoli Piceno)
Paolini & Stanford Winery (Offida - Ascoli Piceno)
Pievalta (Maiolati Spontini - Ancona)
Valturio (Macerata Feltria - Pesaro Urbino)
Vigneti Vallorani (Colli Del Tronto - Ascoli Piceno)  

Per l’intera durata del week-end, da mattina a sera, saranno allestiti banchi d’assaggio con oltre 70 vini biologici e prodotti tipici delle Marche nel cuore del centro storico piceno. Il ticket d’ingresso giornaliero (8 euro) comprende accesso ai banchi di degustazione, calice, visita guidata al centro storico di Ascoli, partecipazione a eventi collaterali ad eccezione dei laboratori guidati.
Per maggiori info: www.terroirmarche.com

Vi aspetto! Wine is sharing!

Elenco blog personale