venerdì 7 aprile 2017

Un solo giorno al Vinitaly? Ecco qualche Vino da assaggiare secondo me

Vedi cosa succede a gestire un wineblog da soli?! Mi stavo quasi per dimenticare questo post! Quello che in molti di voi mi hanno reiteratamente chiesto tramite i social mandandomi ironicamente (spero!) a quel paese per averli messi in “difficoltà” con le “troppe” cantine segnalate quest'anno da passare a trovare al Vinitaly, impossibili da fare tutte in un solo giorno di fiera.
catalogo vini vinitaly assaggiare
Ecco perché, nonostante io continui a suggerire di conoscere le cantine ed i territori (meglio ancora recandovi direttamente in loco!) in maniera più approfondita assaggiando l'intera linea o comunque i vini più rappresentativi e non ridurre il lavoro dei produttori ad un solo vino, come l'anno scorso, asseconderò le vostre richieste segnalandovi alcuni assaggi che mi abbiano tanto colpito negli ultimi 12 mesi dall'essere portato a sperare possano avere anche con voi l'impatto organolettico ed emozionale che abbiano avuto con me.
Come sempre sono consigli estemporanei e per come la vedo io, già è stato molto difficile fare una cernita delle realtà da segnalare nel mio post dedicato alle “cantine da non perdere al Vinitaly”.

Eccovi dei veri e propri "speed wine tasting" da fare nell'arco di una giornata al Vinitaly:

Bollicine:
Blanc de Blanc – Villa Parens ( P 8 / D2)
Ousia – Az. Vit. Socci (P 7 / C6-C9);
Pàs Dosé – Casa Vinicola Garofoli (P 7 / E7-E8);
Millesimato Natura Blanc – Opera Vitivinicola in Val di Cembra (P 3 / E2);
Frizantin Sur Lie – Podere Grecale (P 12 / A4-B4);
Quinque – Uberti (P 7 / B1);

Bianchi:
Quartara - Lunarossa Vini e passione (P B);
Duality - Vignaioli Specogna (P 6 / B9);
Cipriani Verdicchio – Tenuta San Marcello (FIVI P 8);
Utopia Bianco Riserva – Montecappone (P 7 / F5);
Donna Francesca – Giovanni Ederle (FIVI P 8);
Riesling – Marco Cecchini (P 6 / E8);
Bianco – La Maliosa (P 8 / F8-H7-H10-56 VIVIT);

Rossi:
Es Riserva – Gianfranco Fino (P 11 / H3-33);
Pajoré Barbaresco – Rizzi (P 10 / P2);
Serradernari Barolo – Giulia Negri (P 10 / H3-6.9);
Sessanta Cabernet Franc – Silvano Ferlat (P 8 / B8-E9);
Brigasco – Damoli (P8 / H2);
Feudo di Mezzo – Girolamo Russo (P 2 / 110G);
Coccìnea – Tenuta Belvedere (FIVI P 8);
Il Castagno – Fabrizio Dionisio (P 9 / C1);
Villa Montosoli – Pietroso (P 9 / B4-B8)
Brunello di Montalcino – Fattoria Il Pino (P 9 / B4-B8);
Cabernet Franc - Sangervasio (P 9 / C11);
Severus - Marcampo (P 9 / B13);
L'Aspetto - Fattoria Fibbiano (P 9 – B13);
Vardò Riserva – Fontezoppa (P 7 / B8);
Cuna Brendino – Podere Santa Felicita (P 8 / STAND F8-H7-H10-53 – VITIT);

Rosati:
Cerasa - Michele Calò e Figli (P 7 / C4);
Kernos - Colle Santa Mustiola (P 9 /C10);

Dolci:
Rambela Metodo Classico (Dolce)– Tenuta Uccellina (P 1 / C11-C9-D9);
Passum – Il Conventino di Monteciccardo (P 7 / A10);
Alcova Passito di Pantelleria – Coste Ghirlanda (P 2 / 78);
Calcaia – Barberani ((P 6 / E3);
El Aziz – Cantine Fina (P 2 / 41C);
Picolit - Valentino Butussi (P 6 / C9);
(N.B.: per tutti i vini mi riferisco alle annate attualmente in commercio)

Oltre a queste rinnovo l'invito ad assaggiare le curiosità enoiche presenti al Vinitaly di quest'anno, che ho avuto modo di segnalare qualche giorno fa qui: www.wineblogroll.com/vinitaly-curiosita.

Potete scaricare la lista completa degli assaggi qui: https://drive.google.com (Inutile dirvi che la lista è abbastanza profonda per dar modo a tutti di selezionare anche solo alcuni assaggi, in base alla preparazione del  singolo degustatore).
Qui trovate le cantine con tutte le localizzazioni degli stand: https://drive.google.com.
Ovviamente, io mi dedicherò ad altre realtà cerando di scoprire nuove Cantine da condividere con voi e nuovi assaggi da suggerirvi e sarà mia premura condividere i miei assaggi in tempo reale (connessione permettendo!) sui miei profili social e successivamente qui.

Nella speranza che queste mie condivisioni possano incontrare il vostro gusto, ma soprattutto darvi modo di conoscere vini, territori e persone di grande valore intrinseco, mi auguro di incontrarvi a Verona, magari per assaggiare qualcosa insieme! Perché, nonostante gli anni passino ed i Vinitaly scorrano, continuo a divertirmi come un matto nel vedere e nel vivere il Vino come una vera condivisione di passioni, visioni, idee ed opinioni, ma soprattutto di emozioni. In molti lottano per scindere la componente emotiva dalla tecnica, per rinchiudere il vino entro parametri valutativi prettamente razionali, ma io me la scampo non dando voti e non valutando nulla se non attraverso tutti i miei sensi ed ancor più la mia sensibilità e come lo faccio io potete farlo anche voi, sia che siate esperti sia che veniate in fiera da neofiti perché avete aperto un'attività inerente al vino o perché state muovendo i primi passi in questo mondo. Il 99,9% di chi compra e beve vino viene catturato da una sorta di imprinting enoico ed esso può scaturire sì dalle componenti organolettiche, ma anche e soprattutto da circostanze, contesti ed impressioni individuali. Che poi molto spesso esse corrispondano con una qualità eccelsa del Vino in questione è solo una conferma di quanto ognuno di noi possa godersi un calice di buon Vino e comprenderlo, senza necessariamente saperne discernere ogni peculiarità. La speranza, però – sarei ipocrita se lo negassi – è che eventi come questi ed assaggi come – spero – quelli che ho avuto modo di segnalarvi possano scuotere le vostre corde emozionali per portarvi ad approfondire la storia e la diversità dei territori, la conduzione in vigna, le tecniche di vinificazione e solo allora anche la tecnica di degustazione, per potervi godere ancor più intensamente ogni sorso di quella che è una vera e propria testimonianza liquida di terra, tempo e uomo.

F.S.R.
#WineIsSharing

Elenco blog personale